Loading Events

Il “Bow-Tie” è oggi uno dei metodi più diffusi per l’analisi del rischio. La sua forza risiede principalmente nella sua intuitiva e potente notazione grafica, che assicura una ineguagliabile capacità comunicativa nel trasmettere in maniera facile ed immediata le informazioni ivi contenute sia agli addetti ai lavori sia a tutti i portatori di interesse (“stakeholders”). Tuttavia, considerare il Bow-Tie come un mero, pur potente, strumento di visualizzazione grafica della mappa dei rischi della organizzazione è assai riduttivo.

Indipendentemente da tipo, entità, dimensione e complessità di una organizzazione, le norme del nostro Paese sulla sicurezza (sul lavoro, antincendio, rischi rilevanti, dati, alimenti) e non solo, richiedono sempre più spesso l’adozione di sistemi di gestione che contemplino la gestione del rischio, da effettuarsi congruentemente ai requisiti di cui alla norma tecnica ISO 31000. Il Bow-Tie, sfruttando la sua prospettiva “barrier-based”, l’estensiva tassonomia applicabile sui suoi elementi e l’uso avanzato dei dati in essi contenuti, rappresenta indubbiamente un moderno ed eccellente strumento per soddisfare molteplici requisiti richiesti ai sistemi di gestione, che devono risultare nel tempo efficaci ed efficienti.

La definizione di una corretta strategia di gestione del rischio non può prescindere dalla valutazione del rischio e naturalmente deve quindi essere condotta attraverso una serie di passaggi fondamentali: analisi delle cause, identificazione delle conseguenze, individuazione delle barriere (tecniche ed organizzativo-gestionali) atte a prevenire o a mitigare i pericoli, individuare le criticità del sistema in esame, creando parallelamente alternative di pianificazione strategica (la progettazione orientata all’ottenimento ed alla garanzia della prestazione). Risultano avere un ruolo fondamentale i livelli di protezione indipendenti (“barriere”): sia tecniche sia organizzativo-gestionali, sia intese come misure preventive, sia intese come misure mitigative delle conseguenze, ben rappresentate in un diagramma di valutazione “Bow-Tie”.

Il corso vuole fornire

  • Il contesto delle normative tecniche ISO 31000 / ISO 31010
  • Le informazioni base per la costruzione di un BowTie;
  • Le linee di indirizzo per dare valore aggiunto ai BowTie;
  • Esempi pratici.

Attestato

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione dall’Istituto Informa. I Responsabili e gli Addetti SPP e i Coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori riceveranno, inoltre, un attestato di frequenza al Corso di Aggiornamento, con relativa durata, dall’Università degli Studi Roma Tre, valido ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Programma

Mattina

  • Introduzione alla ISO 31000 / ISO 31010 e ISO 45001 e altri requisiti normativi
  • Definizione degli elementi costitutivi di un diagramma Bow-Tie
  • Linee guida dell’AIChE – CCPS (American Institute of Chemical Engineering – Center for Chemical Process Safety)
  • Valutazione quantitative del rischio con il metodo Bow-Tie: l’analisi LOPA (“Layer of Protection Analysis”)
  • La gestione dei rischi nel tempo (mappatura, valutazione, pianificazione della riduzione del rischio e strategia, riesame delle prestazioni, cambiamento e miglioramento)

Pomeriggio

  • Tassonomia applicabile a un Bow-Tie
  • Bow-Tie e Sistemi di Gestione
  • Attività di audit sui Bow-Tie ed aggiornamento della mappatura dei rischi e della valutazione effettuata
  • Sviluppo di indicatori per il monitoraggio delle prestazioni e creazione di cruscotti informativi
  • Applicazioni pratiche per differenti tipologie di rischio
Download brochure

Maggiori informazioni e registrazione

Per maggiori informazioni o per registrarsi, si prega di visitare la pagina dell’evento di Tecsa S.r.l.

Related events

On the 5th of June, Tecsa S.r.l. is organizing another training. Want to learn more about improving incident analysis? Sign up for the ‘Analisi dell’esperienza operativa delle organizzazioni‘.

Are you interested to learn more about barrier based risk management from your industry peers? Join the Cross Industry Event on ‘Bowties and Risk Management’ in Rome, on the 6th of June. Learn more here.